IO PARTO

Viaggiare per il mondo mi e虁 sempre piaciuto, ma viaggiare portando la mia arte, mi piace ancor di piu虁!!
Vivo lo spettacolo come una chiave, una carta d鈥檌mbarco, un lasciapassare, un passaporto immediato per entrare nella gente, nelle culture e nelle terre che visito, non piu虁 da turista ma da vera viaggiatrice.

Non ho nulla da dare, se non quello che so fare e che ho sempre fatto con tutta me stessa, e non ho nulla da prendere se non sguardi incuriositi, risa, usanze, colori, odori e cultura; questi unici, sono i miei souvenir, i miei trofei di viaggio.
La magia nella semplicita虁 dello sguardo di gente mai vista e che forse non vedro虁 mai piu虁, la magia che mette in comunicazione linguaggi lontanissimi, la magia che trasforma un dramma in un sorriso, come il piombo in oro, dove l鈥檜nica moneta di scambio e虁 lo spettacolo, l鈥檃ttimo unico, inconcreto e irripetibile, che, come un mandala, resta unicamente dentro noi, in uno scambio tra anime.

Nel mio piccolo e虁 quello di piu虁 grande che io possa fare, e虁 quello di piu虁 grande che io possa ricevere.
In punta di piedi, entusiasti e con il naso rosso apriamo porte sul mondo, ed entriamo immergendoci fiduciosi in altri universi meno fortunati di noi, che non aspettano altro che ridere, e vivere la vera leggerezza dell鈥檈ssere.

PAGLIACCI SENZA FRONTIERE

Pagliacci senza frontiere